Ave, Tenda del Verbo di Dio

Ci sono dei giorni nell’esistenza in cui si sente che non ci si può più contentare.
Bisogna salire direttamente fino al buon Dio e alla santa Vergine”. (Peguy)

E’ un modo un po’ paradossale per dire che, quando non si vedono sbocchi il rifugio sicuro, l’abbraccio che infonde calore è quello di Maria.

In questo mese di maggio l’Italia viene affidata alla Madonna e il Santo Padre invita particolarmente le famiglie a recitare il Santo Rosario. 

Noi ci stiamo!

Sappiamo infatti che “l’uomo e la sua società stanno morendo per eccesso di realtà; ma di una realtà privata del suo senso e del suo nome: privata, cioè di Dio. Dunque, di una realtà irreale(Testori)

La realtà-irreale, cioè l’astrazione, non ha bisogno di una Madre.

Per salvarsi dalle astrazioni e dalle illusioni è necessario affidarsi alla Madre di Dio.

Nel mese di maggio il nostro Movimento si dava appuntamento per un Pellegrinaggio con migliaia di persone.   

Quest’anno il gesto, così caro e con una lunga storia (42 anni), viene sospeso. In modo diverso invitiamo tutti a camminare con noi non un solo giorno, ma per la durata di tutto il mese verso Colei che ha regalato agli uomini, fatti di carne e di sangue, il Verbo fatto carne.

P. Gino Toppan, ocd

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
error: CONTENUTO PROTETTO